News

 

GALLERIA MINIMA CONTEMPORANEA

Via Del Pellegrino 18  (Campo dè Fiori)

+39 3393241875

vernissage: 30 giugno 2017 ore 19.00
dal 30 giugno al 27 luglio 2017

Lunedì / Venerdì 16:30 – 19:30

A cura di Mario Tosto
Testi di Silva Moscatello

ANIME

Di Silva Moscatello

 

Lultima questione è sapere se dal fondo delle tenebre un essere può brillare”.  Così si interrogava già nel secolo scorso il filosofo tedesco Karl Jaspers.

E la risposta a questa tanto impegnativa quanto distruttiva domanda, oggi sembra venire dalle opere che l’artista Vito Bongiorno (Alcamo 1963) presenta nella sua personale romana alla Galleria Minima.

Dopo aver sperimentato a lungo l’impiego del carbone per denunciare quell’inquinamento morale, sociale e culturale che, come una soffocante ragnatela, strangola il pianeta intero, l’artista propone ora un viaggio nella parte più profonda e misteriosa degli esseri umani: le Anime.

Un percorso che attraverso il ragionamento e la riflessione conduce alla parte più oscura e remota che naturalmente dimora nelle creature antropiche.

Scopriamo allora che quella notte buia, che l’anima dell’umanità deve attraversare per raggiungere la luce, sta per concludersi. Le anime appaiono carbonizzate, incenerite dalla delusione e dal fallimento di un ‘modus vivendi et operandi’ da cui non ci si può sottrarre.

Tuttavia in un momento così cupo e tenebroso Vito Bongiorno intuisce e svela l’intimo bagliore delle Anime erranti in questo cinereo globo terrestre. E quali custodi di una fulgida luce egli auspica che esse possano infiammarsi affinché la forza rigeneratrice del carbone faccia emergere la bellezza dell’umana luce interiore. Anche nella notte più oscura.